Windows Server 2008 : Errore APPCRASH taskeng.exe

Su un Windows Server 2008 saltuariamente appare un messaggio di errore, quardando nei dettagli appare l’errore APPCRASH generato da taskeng.exe, vediamo come risolverlo.

Tutte le seguenti operazioni vanno eseguite come Administrator.

  1. Aprire Utilità di Pianificazione da Strumenti di Amministrazione e andare in Libreria Utilità di Pianificazione->Microsoft->Windows->CertificateServicesClient, quindi disabilitare le tre operazioni pianificate ( SystemTask, UserTask, e UserTask-Roam ) cliccando su ognuna con il tasto destro e scegliendo Disabilita.
  2. Adesso bisogna cancellare la cache dei certificati: da risorse del computer andare su C:/Windows/System32/config/systemprofile/AppData/LocalLow/Microsoft/CryptnetUrlCache. Salvare la cartella CryptNetURLCache. All’interno troviamo due cartelle: Content e Metadata, entrare in ognuna e cancellare i files contenuti, attenzione NON cancellare le due cartelle ma solo i files contenuti.
  3. Avviare Regedit e andare nella chiave HKEY_LOCAL_MACHINE->Software->Microsoft->SystemCertificates->AuthRoot->Certificates e cancellare tutte le chiavi sotto quest’ultima.
  4. Sempre da Regedit andare a HKEY_LOCAL_MACHINE->Software->Microsoft->Criptography->AutoEnrollment->AEDirectoryCache e cancellare tutte le chiavi sotto quest’ultima.
  5. Tornare nell’Utilità di Pianificazione e andare in Libreria Utilità di Pianificazione->Microsoft->Windows->CertificateServicesClient. Cliccare con il tasto destro su ogni operazione e scegliere Attiva.
  6. In Start->Esegui digitare secpol.msc e attendere che si apra la console. Cliccare su Criteri Chiave Pubblica, quindi, nella pannello di destra fare doppio click su Client Servizi Certificati – Registrazione Automatica. Nella finestra che si è aperta in Modello configurazione selezionare Abilitato e spuntare i due checkbox subito sotto ( Rinnova i certificati scaduti, aggiorna quelli in sospeso e rimuovi i certificati revocati e Aggiorna i certificati che utilizzano i modelli di certificato ). Cliccare  su Applica e OK.
  7. Da Start->Esegui digitare gpupdate /force e attendere che vengano aggiornati i criteri di protezione.
  8. Riavviare il server.
  9. Aprire Utilità di Pianificazione da Strumenti di Amministrazione e andare in Libreria Utilità di Pianificazione->Microsoft->Windows->CertificateServicesClient dovreste avere le prime due operazioni ( SystemTask e UserTask ) in esecuzione. Cliccare su SystemTask e quindi su Cronologia nel pannello inferiore, gli eventi più recenti devono riportare che l’operazione è partita regolarmente ed è in esecuzione.
  10. Cliccare con il tasto destro su SystemTask e scegliere Fine.
  11. In Start->Esegui digitare secpol.msc e attendere che si apra la console. Cliccare su Criteri Chiave Pubblica, quindi, nella pannello di destra fare doppio click su Client Servizi Certificati – Registrazione Automatica. Nella finestra che si è aperta in Modello configurazione selezionare Non Configurato cliccare su Apllica e OK.
  12. Da Start->Esegui digitare gpupdate /force e attendere che vengano aggiornati i criteri di protezione.
  13. Riavviare il server.
  14. Aprire Utilità di Pianificazione da Strumenti di Amministrazione e andare in Libreria Utilità di Pianificazione->Microsoft->Windows->CertificateServicesClient verificare che SystemTask sia Pronto o In esecuzione, UserTask sia In esecuzione e UserTask-Roam sia Pronto. Controllare la cronologia di ogni operazione e se non ci sono errori il problema è risolto.
Questa voce è stata pubblicata in Software. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento